Un Udito a Prova di Bomba

L’udito è uno dei sensi del corpo umano e in quanto tale, ci permette di condurre una vita sociale intensa e ricca di emozioni. Grazie ad esso è possibile ascoltare la musica, intrattenere conversazioni con altre persone, apprezzare i suoni della natura che ci circonda ma anche difenderci da pericoli e allontanarci da situazioni spiacevoli.
La carenza di udito, conosciuta come ipoacusia, provoca un abbassamento della soglia uditiva liminare rendendo tutti o alcuni suoni non più percepibili dall’individuo che presenta tale deficit. Come risulta ben chiaro dall’esperienza quotidiana, soprattutto i soggetti in età avanzata subiscono un abbassamento della soglia uditiva (presbiacusia), provocando notevoli difficoltà nella comprensione del parlato sia in situazioni di ascolto di quiete che di rumore. In particolar modo, la tipica lamentela “SENTO LE PAROLE, MA NON LE CAPISCO” non è affatto una scusa accampata per giustificare distrazione, bensì l’effetto della suddetta presbiacusia, ossia un calo della percezione delle alte frequenze che permettono la percezione e la discriminazione delle parole. 06-IMG_0117Questa problematica, purtroppo, si amplifica in ambienti rumorosi e con sistemi di riproduzione di segnali, quali televisione, radio e telefoni, sia fissi che cellulari.
Fortunatamente, la tecnologia negli ultimi anni ha fatto passi in avanti incredibili e oggi è possibile risolvere con notevoli risultati la stragrande maggioranza delle problematiche riguardanti l’udito. In particolare la miniaturizzazione dei componenti e la nanotecnologia hanno reso le dimensioni degli apparecchi acustici veramente piccole. Inoltre la presenza di un processore digitale programmabile tramite computer ha reso possibile personalizzare il dispositivo per le esigenze personali di ogni singolo individuo, aumentando il comfort a tal punto da far dimenticare di essere indossato. I fastidiosi difetti dei “vecchi” apparecchi acustici come il famigerato feedback o “fischio” continuo, i suoni forti “troppo forti” e quelli deboli “troppo deboli”, sono stati assolutamente eliminati.
Infine, dopo un’attenta anamnesi coordinata ad una visita otorino, il soggetto ha la possibilità di effettuare una prova gratuita per poter valutare il reale beneficio dall’utilizzo di tali dispositivi.
SENTIRE MEGLIO, VI FARÀ SENTIRE MEGLIO!