L’Allergia

La parola Allergia deriva dall’unione di due parole greche ALLOS, “diverso”, e ERGON “effetto”, ed indica quindi una reazione alterata, una risposta spontanea ed eccessiva dell’organismo nei confronti di sostanze estranee, che risultano invece innocue per la maggior parte della popolazione.la_sanitaria
Queste risposte atipiche sono mediate da particolari sostanze (anticorpi) presenti nel nostro organismo chiamate IgE.
– Caratteristiche
Le reazioni allergiche sono caratterizzate dall’essere
specifiche: la malattia si presenta esclusivamente in presenza della sostanza verso la quale e diretta l’anticorpo.
veloci : la reazione allergica e immediata. Dal momento del contatto con la sostanza allergizzante, al momento della manifestazione dei sintomi intercorrono da 5 a 30 minuti
– Le cause
L’allergia sembra avere una base genetica, si erediterebbe pero solo la predisposizione a sviluppare un’allergia e non l’allergia verso una specifica sostanza. In altre parole un genitore allergico al polline potrebbe avere figli allergici ad acari o al pelo di animale.
Oltre alla predisposizione genetica sembra necessaria anche una prolungata esposizione all’allergene.
I fattori che favoriscono l’insorgenza della allergie sono molteplici, in particolare una recente teoria “Hygiene Hypothesis” sostiene che l’eccesso di igiene sia uno dei principali. È stato dimostrato che un ambiente eccessivamente “sterilizzato” non e salutare per il sistema immunitario che diviene piu predisposto allo sviluppo di allergie.
– Allergeni
Le sostanze in grado di stimolare la reazione allergica sono chiamati allergeni.
Gli allergeni piu comuni in natura possono essere classificati come:
ALLERGENI DA INALAZIONE: polline, acari, derivati di origine animale (pelo etc), muffe
ALLERGENI DA INGESTIONE: alimenti, farmaci, veleni di insetti
ALLERGENI DA CONTATTO: cosmetici, farmaci, metalli §(nickel)
– Sintomi
La risposta allergica si manifesta con una grande varieta di sintomi, la risposta infiammatoria che segue il contatto con l’antigene puo essere locale o sistemica.
I sintomi di una risposta locale sono:
rigonfiamento delle mucose nasali (rinite allergica)
arrossamento e prurito a livello oculare (congiuntivite allergica)
irritazione a livello bronchiale, broncocostrizione, asma bronchiale dermatite allergica, eczema, orticaria, dermatite da contatto.
La risposta sistemica e detta anche anafilassi e comprende sintomi quali reazioni cutanee, broncocostrizione, edema, shock anafilattico, con conseguente ipotensione, coma e, come estrema conseguenza, morte.
– Terapia farmacologica
Sono attualmente disponibili 2 tipi di HYPERLINK “http://www.stallergenes.it/Allergique/Comprendre/traitement.cfm”trattamenti:
– i trattamenti che agiscono sui sintomi dell’allergia: alleviano con efficacia pero si devono prendere fino alla scomparsa dei sintomi, ad ogni stagione pollinica oppure durante tutto l’anno per gli allergeni perenni.
– i trattamenti che agiscono sul sistema immunitario modulandolo: il loro obiettivo e indurre una capacita di tolleranza dell’organismo verso l’allergene responsabile dei sintomi. Si tratta della HYPERLINK “http://www.stallergenes.it/Allergique/Desensibilisation/home.cfm”desensibilizzazione, anche chiamata Immunoterapia Specifica.
Farmaci piu comunemente utilizzati: cortisonici topici, antistaminici, disodiocromoglicato, decongestionanti topici, antibiotici.

Bibliografia:
LIEBERMAN PHIL-ANDERSON JOHN A.: MALATTIE ALLERGICHE. DIAGNOSI E TERAPIA; MASSON 2001
LARSEN ADAMS: DERMATITE DA CONTATTO – ATLANTE; MICARELLI 1994
MAURIZI: LE RINITI ALLERGICHE E VASOMOTORIE; MEDISERVE
LAMBIASE ALESSANDRO-SGRULLETTA ROBERTO-GHINELLI EMILIANO: CONGIUNTIVITI ALLERGICHE: DIAGNOSI E TRATTAMENTO (LE); FABIANO 2000
LOMBARDI CARLO-PASSALACQUA GIOVANNI: ASMA BRONCHIALE ALLERGICO; MATTIOLI 1885, 2002
DE LUCA LUCIANA: ALLERGIA ALIMENTARE. ACQUISIZIONI SCIENTIFICHE, ASPETTI CLINICI, RIFLESSI (L’) SOCIALI; FLORIO 1991
LOTTI TORELLO: ORTICARIA. NUOVI CONCETTI E NUOVE TERAPIE (L’); UTET DIV. PERIODICI SCIE 2001