La vista: bene prezioso

La vista rappresenta il 90% della nostra esperienza sensoriale ma l’acuità visiva può variare in modo significativo nel corso degli anni, così come le esigenze degli occhi di ogni singolo individuo.
centrotticaSolo grazie al test della vista è possibile determinare se una persona sta sfruttando interamente le proprie capacità visive e, in caso contrario come porre rimedio.
La Commissione Difesa Vista raccomanda di eseguire un test visivo ogni anno per valutare la salute dei propri occhi. Sottoporsi annualmente ad un controllo è quindi una condizione fondamentale per determinare se si vede correttamente.
Molto importante è rispettare il “Decalogo per proteggere la vista” che pubblichiamo qui di seguito e che ha l’obbiettivo è definire una serie di comportamenti da mettere in atto per prendersi cura della propria vista e non trascurare il benessere dei nostri occhi:
1 – Sottoporsi rego–larmente a una visita specialistica di controllo, comprensiva di esame del fondo oculare. Se si è affetti dal diabete, da malattie del sistema immunitario, da ipertensione o da altre patologie vascolari è necessario recarsi a fare una visita almeno ogni sei mesi.
2 – Non trascurare alterazioni della visione, come i lampi luminosi o l’annebbiamento della vista, è sempre meglio fare un check-up presso uno specialista.
3 – Utilizzare solo occhiali da sole con filtri a norma di legge nelle giornate più assolate, quando vi recate al mare o in montagna.
4 – Periodicamente provare a leggere e a guardare da lontano chiudendo un occhio alla volta. Se notate che con un occhio vedete peggio dell’altro, soprattutto se vedete anche le righe storte, allora recatevi dal vostro specialista sottoponendovi ad una visita di controllo.
5 – Se avete gli occhi rossi non mettete colliri senza prima aver consultato il vostro specialista, a meno che non si tratti di lacrime artificiali.
6 – Quando siete alla guida o state di fronte allo schermo del computer utilizzate gli occhiali che vi ha prescritto lo specialista.
7 – Mangiate tutti i giorni frutta e verdura fresca: l’apporto vitaminico è importante per prevenire gravi malattie come la degenerazione maculare legata all’età (AMD). Inoltre, bevete un litro di acqua al giorno: oltre che a far bene a tutto il corpo anche “l’occhio vuole la sua parte”. Potete così rendere più difficile la comparsa di corpi mobili vitreali (le cosiddette mosche volanti).
8 – Attenzione a cosa entra negli occhi: polveri, trucco e detersivi sono agenti che determinano infiammazione ed arrossamento e, talvolta, abrasioni e ustioni della cornea (la superficie oculare trasparente). Nel caso in cui avvenga il contatto con una di queste sostanze e si manifesti irritazione agli occhi, lavateli subito con il Bagno Oculare e recatevi dallo specialista prima di iniziare una qualsiasi terapia.
9 – Le lenti a contatto non vanno portate di solito per più di 6-8 ore al giorno, ma la loro tollerabilità varia a seconda dell’occhio. Comunque per pulire e disinfettare le lenti vanno sempre utilizzati dei liquidi specifici. In presenza di arrossamento oculare, dolore e/o secrezione dovete sospendere l’uso fino a nuova indicazione dello specialista: potreste incorrere in complicazioni (es. cheratiti).
10 – Non fate mai uso dei cosiddetti “rimedi fai da te” tipo gli impacchi caldi, potrebbero contribuire a peggiorare i disturbi oculari.