Il “Manutech”

Il lavoro sulla struttura profonda del tessuto è consentito grazie alla BIORISONANZA MOLECOLARE… bel parolone, in sostanza di cosa si tratta?martini_manutech
Il nostro corpo è organizzato in strutture comunicanti (organi , apparati, impalcatura scheletrica muscolare ecc…) correlate da uno scambio continuo di informazioni “fisiche” e “chimiche”. Gli impulsi che fanno partire tali informazioni sono elettrici, per esattezza elettromagnetici: la loro intensità è misurabile in milionesimi di Ampére (Nano Ampère).
La risposta dei tessuti biofisici “il corpo” agli impulsi elettromagnetici è ben conosciuta nel mondo della medicina diagnostica (raggi x, radiografia tradizionale, la tac), ma anche nel campo della cura fisioterapica ( magnetoterapia, laser, radioterapia, ecc…).
La capacità del MANUTECH, è quello di generare impulsi e trasmettere con treni di onde, quindi informazioni alle cellule dei tessuti del corpo, che vanno a disgregare i blocchi e i deficit che si sono installati, provocando contratture, edemi, infiammazioni, ma anche lacerazioni, stiramenti e strappi. Le informazioni arrivano ai tessuti circostanti, grazie alla capacità delle cellule di trasmettere informazioni e rilasciare sostanze chimiche che vanno a rigenerare l’ambiente intra ed extracellulare, ripristinando il normale funzionamento dei tessuti, pertanto un ritorno a uno stato di benessere.
La terapia è effettuata dal fisioterapista con dei guanti di cotone, intessuti con filamenti di argento e acciaio, collegati all’apparecchio, Manutech, dotato della tecnologia più avanzata esistente oggi sul mercato, capace di generare quei treni di onde, utili alla rigenerazione delle cellule.
Questo sistema terapeutico può essere usato in sinergia con le altre terapie già in uso, andandone ad amplificare l’efficacia e riducendo notevolmente i tempi di recupero.