Il Coaching in Palestra

Sempre più frequentemente all’interno dei centri sportivi e fitness sentiamo parlare di nuove figure professionali come il fitness – wellness coach; ma di che cosa stiamo parlando realmente?Insjeme
Il wellness coach è una moderna reinterpretazione della figura del personal trainer da sempre visto come l’esperto dell’esercizio fisico e dell’allenamento ma, molto spesso, una buona preparazione tecnica non è sufficiente a soddisfare appieno le esigenze del cliente, sopraffatto dalla società odierna in cui si trova inglobato. Il personal trainer infatti, oltre ad avere una preparazione tecnica specifica, deve mostrare anche competenze psicologiche per poter capire ed interpretare le richieste del cliente ma, al tempo stesso, ottimizzarle al massimo e far aumentare sempre più la propria autostima, deve trasformarsi anche in motivatore, in confidente e perché no, in promotore di nuove abitudini e stili di vita?
Questa figura si può inserire all’interno di ogni settore del Centro Fitness a partire dalla sala corsi ed attrezzi fino ad arrivare all’attività con il singolo cliente, in modo da orientarlo verso una nuova filosofia di vita; è chiaro che in quest’ultimo caso il concetto cambia radicalmente proprio per l’interazione che si instaura tra personal trainer – cliente piuttosto che tra istruttore corsi – cliente.
Ma che cosa rappresenta il “Coaching” nel fitness?
L’interpretazione principale del coaching all’interno del fitness la possiamo dare soprattutto in relazione al rapporto che si crea tra il personal trainer e il proprio cliente. Il primo infatti avrà il compito di capire quali sono i punti di forza della persona che si trova davanti e cercare rinforzarli al massimo esortando il secondo a percepire  e a captare le proprie potenzialità. Inoltre il coaching prevede di fornire stimoli, supporti e spunti sia fisici attraverso la correzione  sia psichici con l’attenzione alla motivazionale, nonché a stili comportamentali ed educativi.
Il coaching  è rivolto a tutti coloro cui manca la giusta motivazione, la costanza e che hanno bisogno di una guida per mantenere i buoni progetti; si instaura così un  processo di crescita specifico e mirato che comprende:
– il riconoscimento del proprio potenziale
– l’incremento della determinazione nel raggiungere gli obiettivi fino all’autorealizzazione;
– il controllo delle emozioni come lo sviluppo dell’autostima e dell’autoefficacia;
– lo sviluppo della motivazione;
– la consapevolezza del proprio IO;
comunicazione efficace con un’ascolto attivo;
– la gestione del tempo;
– il Self-coaching inteso come la cura del sé;
– benessere psicofisico;
– adottare stili di vita positivi (sana alimentazione ed attività fisica regolare);
– soddisfare la sfera sociale ed emozionale
Il Coaching è quindi un progetto di crescita specifico e globale al tempo stesso, con traguardi mirati in grado di migliorare la persona attraverso un percorso auto rigenerativo modificando le abitudini a discapito di nuovi stili di vita; comportamenti utili per la prevenzione, la forma fisica e per la salute psichica