Gli Apparecchi Acustici

I moderni apparecchi acustici sono dei piccoli computer che sono posti dietro o al l’interno dell ‘orecchio per migliorare la capacità uditiva in caso di sordità.insjeme_audix
Essi sono costituiti da un microfono chee cattura il suono proveniente dall’ambiente e da un amplificatore che ne aumenta il volume in maniera tale da compensare al meglio la perdita uditiva e permettere così una migliore comunicazione e quindi una migliore qualità di vita.
Sono sofisticati dispositivi miniaturizzati a tecnologia digitale costituiti da un microfono che cattura il suono proveniente dall’ambiente e da un amplificatore che ne aumenta il volume in maniera tale da compensare al meglio la perdita uditiva e permettere così una migliore qualità di vita.
In relazione alle modalità di applicazione possono essere:
Retro auricolari: sono posti dietro l’orecchio e la tecnologia utilizzata li rende sufficientemente piccoli da essere quasi invisibili.
Endoauricolari: sono posti all’interno del condotto uditivo, non si possono utilizzare nelle ipoacusie più gravi. Operano in modo selettivo riuscendo ad amplificare quelle frequenze di ascolto in cui sono presenti le difficoltà uditive. Mantengono la naturalezza dell’ascolto.
Qualora sia possibile è bene protesizzare ambedue le orecchie in modo da riuscire ad individuare la fonte di un suono in condizioni rumorose (luogo affollato, supermercato, ristorante etc … ).
Quelli che si trovano in commercio sono adattabili alle esigenze di ogni persona. Sono disponibili in una notevole varietà di colori, forme, funzioni. Sono leggeri, maneggevoli, piccoli, compatti e robusti.
In relazione alla perdita uditiva ed alle indicazioni del medico specialista l’audioprotesista individua l’apparecchio adatto e lo personalizza. Abituarsi al nuovo modo di sentire può richiedere del tempo, si inizia con l’utilizzo durante tutta la giornata e in situazioni tranquille per poi passare a situazioni di rumore. In un limitato numero di casi può essere necessaria la riabilitazione all’ascolto da parte di un logopedista.
Bisogna mantenerli in buone condizioni per un corretto uso ed effettuare le diverse regolazioni.
Rispondono alle esigenze di vita e alla perdita uditiva.