Far bene l’amore fa bene: dalla giovane età fino ai 90 anni e oltre…

SENTIRSI ATTRAENTI DOPO GLI… ”ANTA”
E’ ancora possibile sentirsi attraenti dopo una certa età, avere un rapporto positivo con il proprio corpo, intense relazioni affettive e una buona vita sessuale?persea
Viversi piacevoli in corpi segnati dal tempo richiede che ci liberiamo di alcuni stereotipi relativi alla “terza età”. La nostra cultura considera l’anzianità un periodo inutile, l’anticamera dell’esclusione sociale, in attesa della morte.
A questo proposito Galimberti sostiene che in questa fase della vita avvengono alcuni profondi cambiamenti nel modo in cui la persona anziana percepisce se stessa e gli altri; il primo riguarda il rapporto con il proprio corpo, “non più veicolo per essere al mondo ma ostacolo da superare per continuare ad esserci”; il secondo cambiamento concerne il rapporto fra l’Io e il mondo circostante, le relazioni rischiano di impoverirsi perché diminuisce l’empatia verso di loro, nessuno si identifica con un anziano che cessa inoltre di essere riconosciuto e di riconoscersi come possibile soggetto erotico e/o d’amore, questo separa il loro io dalla pulsione d’amore.
Quindi molte persone non più giovani si sentono non attraenti, finiscono con il rinunciare e negarsi ogni intimità fisica e sessuale autentica e si adeguano allo stereotipo sociale con vissuti depressivi, ansiogeni e di malessere generale che ricade negativamente anche sul fisico e sulla qualità della loro vita.
Eppure le ultime ricerche evidenziano un cambiamento radicale nel vissuto degli anziani che non hanno rinunciato a sperimentare la pienezza del rapporto, ecco alcune testimonianze raccolte nel libro della Psicologa Donata Francescato “Amarsi da grandi”:
Diego e Valeria, sono sposati da 55 anni, 83 anni lui e 75 lei. Valeria descrive così il suo rapporto con il marito “…a me Diego piace sempre fisicamente, ..mi piace contemplare i suoi occhi, …il suo sguardo mi emoziona ancora profondamente, la nostra sessualità è cambiata più pacata, ci accarezziamo molto, vediamo insieme film erotici, abbiamo liberato la nostra fantasia. Quando facciamo l’amore oggi io sono completamente presente anima e corpo, consapevole che alla nostra età ogni momento di piacere è prezioso”
Diego a sua volta dice di Valeria “…io amo il suo corpo, la sua faccia mi è cara e la rivedo com’era quando ci siamo amati le prime volte, e la desidero ancora proprio perché è lei la compagna della mia vita. La sessualità da anziani è meno vorace ma emotivamente più coinvolgente”.
La prossima coppia, Claude 87 anni e Claudine 77, ha già avuto precedenti esperienze matrimoniali, vedovo lui e divorziata lei.
Tre anni fa si sono incontrati all’Università della terza età ed è stato subito amore, si sono sposati e descrivono così la loro vita insieme: Claude dice di lei:”….mi piace la sua faccia con quelle belle rughe, mi piace il suo corpo morbido, la nostra intimità è pienamente soddisfacente e Claudine è contenta, ci teniamo in forma, andiamo insieme in palestra, abbiamo molti amici con cui facciamo gite e abbiamo figli e nipoti che ci circondano”.
Claudine dice che Claude le è piaciuto subito, “ho sentito che era un uomo solido, su cui potevi contare e poi l’ho trovato sexy. mi piace proprio fisicamente, lo trovo attraente e affascinante, lui mi fa un sacco di complimenti e mi comprende. Nell’intimità è attento e premuroso. Sto vivendo una bella storia d’amore quando credevo che non mi sarebbe capitato mai più”.
Nutini Ines
Psicologa e Psicoterapeuta

PERINEO:
LO SCONOSCIUTO INTIMO AMICO DELLE DONNE
Secchezza vaginale, incontinenza, stitichezza, rapporti dolorosi, cistiti post-coitali, calo del desiderio, mestruazioni dolorose, rapporti sessuali poco soddisfacenti, gravidanza, parto e post partum piuttosto che la menopausa, spesso inficiano in maniera più o meno devastante la vita sessuale delle donne di tutte le età; troppo spesso, purtroppo, la donna si trincera dietro a frasi tipo: “E’ normale… ho partorito da poco”, “Ormai sono in menopausa…”, mascherando l’amarezza con una risata…
Non tutte le donne sanno che, imparando a conoscere e a prendersi cura del proprio perineo, le cose potrebbero cambiare piacevolmente perché, spesso, la causa principale di alcuni disturbi è la debolezza dei muscoli del pavimento pelvico; debolezza acquisita già nell’infanzia, con una scorretta educazione alla percezione e gestione degli sfinteri.
Ma perché è così importante approcciarsi alla ginnastica intima? Perché i muscoli pelvici, come qualsiasi altro muscolo del corpo, se non vengono stimolati diventano flaccidi e se vengono contratti troppo diventano rigidi: in entrambi i casi la muscolatura è debole; entrambe le condizioni, purtroppo, non migliorano da sole, anzi, col tempo, tendono a peggiorare e, nel 50% dei casi, i primi segnali di stanchezza arrivano con l’avvento della menopausa. L’aspetto estremamente positivo è che i muscoli pelvici, non perdono mai la capacità di essere allenati e gli effetti benefici possono essere veramente sorprendenti: migliore tonificazione muscolare, rilassamento pelvico, migliore irrorazione che, a sua volta, ne favorisce la disintossicazione, rivitalizzazione, rapporti sessuali più piacevoli e altro…
Ma proviamo a fare qualche esempio pratico: la stipsi (evacuazione difficoltosa) può essere influenzata dalla contrazione dei muscoli pelvici e dalla respirazione, così come potrebbe, la stessa eccessiva contrazione, essere la causa dei rapporti sessuali dolorosi o delle cistiti che si presentano puntualmente dopo il rapporto intimo.
E la secchezza vaginale? Sfatiamo un mito: non è sempre e solo colpa degli ormoni e della menopausa…. Un muscolo che non è irrorato, non è ossigenato e quindi non respira e diventa atrofico; questo meccanismo incide pesantemente sulla lubrificazione delle mucose vaginali, causa comune di dolore alla penetrazione e spesso, di calo del desiderio e rassegnazione, soprattutto nella donna non più fertile.
La salute sessuale è uno dei diritti fondamentali della donna e dell’uomo, non è un” lusso” riservato a pochi né ai più giovani; iniziamo a pensare alla menopausa come ad una seconda primavera, che la vita sessuale non ha età e che la giovinezza… è uno stile di vita.
Anna Alampi Ostetrica
Specializzata nella Riabilitazione
del Pavimento Pelvico